Pages Menu
Categories Menu

I Giovani a Novara

 

LifestylesNell’attuale momento storico e sociale, secondo quanto viene promosso anche da altre organizzazioni pubbliche e private, la Onlus ha ritenuto importante dare il proprio contributo all’analisi, alla definizione e alla possibile soluzione del disagio giovanile nel territorio novarese.

Consapevoli della disponibilità di molte informazioni elaborate dal comune e dalla provincia, il nostro progetto ha voluto ripartire il problema in tre parti: la famiglia, la scuola ed il lavoro. Su questo si è poi elaborato un modello di ricerca e di dialogo non solo con le  persone preposte istituzionalmente al problema giovanile, in particolare la famiglia e la scuola, ma anche e soprattutto con i giovani stessi che hanno sempre più nelle loro mani il loro futuro di vita personale e pubblico.

Giovani: famiglia, scuola, lavoro” è stato il nome del progetto di ricerca portato avanti dalla onlus insieme allo Studio Gmb di Novara per approfondire la conoscenza del disagio giovanile che si esprime all’interno degli ambiti familiari, formativi e lavorativi a Novara. Si è messo in atto un processo di raccolta di informazioni e documentazioni e si sono poi organizzati tre workshop tematici con la partecipazione dei principali soggetti istituzionali che operano in questo settore.

Obiettivo del progetto è quello di mettere a disposizione degli attori istituzionali presenti sul territorio provinciale una serie di materiali (dati, commenti, spunti di riflessione, buone prassi) utili per prefigurare una strategia di intervento da adottare per ridurre le condizioni di svantaggio che limitano l’accesso alle opportunità da parte delle giovani generazioni.

Il lavoro è stato svolto per fasi, iniziando con una assemblea generale nella quale sono stati condivisi scopi e risultati attesi; successivamente sono stati svolti incontri personali e mirati alla evidenza dei fatti e alla valutazione di possibili soluzioni al problema, coscienti che il nostro contributo poteva solo essere una goccia nel mare delle difficoltà reali in cui viviamo, ma altrettanto coscienti che chi lavora ottiene sempre un buon risultato che contribuisce al successo di gruppo.

Come dovuto, il lavoro si è concluso con una serie di valutazioni e di proposte operative che possono divenire argomento di riflessione di lavoro per istituzioni di ogni luogo e ragione. A titolo di esempio, alleghiamo a questo link uno stralcio del documento finale, invitando ogni persona interessata ad approfondire con la Onlus dati e risultati della ricerca.

Si possono notare nel documento tutti gli elementi che hanno caratterizzato la ricerca: l’evidenza del problema, la descrizione dei fatti e la loro analisi, la proposta di soluzioni e la relazione fra ogni sottogruppo del lavoro svolto.

Il progetto riprende nel 2014 con l’individuazione e la realizzazione di alcuni percorsi lavorativi che portano il giovane a fare reale esperienza di lavoro e di possibile inserimento in azienda, sia essa pubblica o privata, ed in particolare a fare tesoro della possibilità di divenire imprenditore di se stesso per il modo ed il tempo da lui ritenuto migliore.