Pages Menu
Categories Menu

Posted by on set 24, 2014 in Blog, Democrazia

SpeDD è tempo di verifica. In arrivo un libro e una tavola rotonda

SpeDD è tempo di verifica. In arrivo un libro e una tavola rotonda

Incontro 29 settembre 2014NOVARA – Tempo di verifica per SpeDD, la Sperimentazione di percorsi di democrazia deliberativa promossa da Territorio e Cultura Onlus in alcuni quartieri di Novara. Tra una settimana il progetto, finanziato grazie a un bando della Fondazione Cariplo e dalla Fondazione De Agostini, compirà un anno di vita e “festeggerà” il traguardo con una tavola rotonda su quanto realizzato finora e sulle prospettive future.
Il confronto si terrà lunedì 29 settembre alle 18 presso la sede dell’Associazione Industriali di Novara. Interverranno Renato Balduzzi, neo eletto al Consiglio Superiore della Magistratura; Andrea Ballarè, sindaco di Novara; Franca Biondelli, sottosegretario al Lavoro e alle Politiche sociali; Mauro Magatti, professore ordinario di Sociologia generale all’Università Cattolica del Sacro Cuore. Le conclusioni saranno affidate al Vescovo di Novara, Franco Giulio Brambilla. Presenti anche Eliana Baici, direttrice del Dipartimento di studi per l’economia e l’impresa dell’Università Avogadro; Alberto Cantoni e Franca Franzoni, rispettivamente presidente e vice dell’Associazione Territorio e Cultura Onlus; Paola Turchelli, assessore alla cultura del Comune di Novara.
La discussione prenderà spunto dal libro “Discutere e agire. Una sperimentazione di democrazia deliberativa a Novara” edito per i tipi di Interlinea, che racconta la fase pilota del 2012/2013, premessa indispensabile per il percorso odierno. Il volume, una raccolta di saggi da una pluralità di prospettive, sottolinea come sia necessario ripensare i modi della partecipazione dei cittadini alla vita politica valorizzando i processi dialogici e argomentativi per giungere ad un “consenso informato” della popolazione.
Una teoria complessa che sta diventando pratica in questi mesi a Novara per mezzo del progetto SpeDD, realizzato grazie alla sinergia di diverse Associazioni ed Enti, tra cui Caritas, Comune e Università del Piemonte Orientale. Il percorso di Democrazia Deliberativa – che riguarda diverse aree della città – sta già dando i suoi frutti nella zona Sud di Novara. Un gruppo di cittadini di Bicocca, Rizzottaglia e Villaggio Dalmazia, ha infatti proposto un micro-progetto “RiESCO” per recuperare alcuni luoghi del loro quartiere, rendendoli più vivibili, accoglienti ed ospitale, e magari facendoli diventare veri spazi di partecipazione attiva. Proprio in linea con lo spirito di SpeDD.

www.spedd.it.

Lucia Panagini

 

>>> SCARICA LA LOCANDINA DELL’EVENTO: Incontro 29 settembre 2014