Pages Menu
Categories Menu

Posted by on mar 25, 2014 in Blog, Democrazia

Progetto SpeDD: primo assaggio alla Rizzottaglia con la passeggiata di quartiere

Schermata 2014-03-25 alle 08.32.37E’ arrivato stamattina nelle strade di Novara il primo esperimento di democrazia deliberativa, promosso dall’Associazione Territorio e Cultura Onlus, realtà nata intorno al “Corriere di Novara”. Dopo circa un mese e mezzo di lezioni teoriche, i 14 operatori che stanno frequentando il corso per “Facilitatori di Democrazia Deliberativa” hanno toccato con mano la realtà novarese attraverso una passeggiata nel quartiere Rizzottaglia, scelto come primo banco di prova per testare i metodi di discussione condivisa. L’obiettivo del progetto SpeDD (Sperimentazione di percorsi di Democrazia Deliberativa), finanziato dalla Fondazione Cariplo, è infatti realizzare spazi nei i quali i cittadini possano partecipare attivamente alla vita di Novara, proponendo soluzioni e contribuendo a concretizzarle in prima persona.
Il percorso di esplorazione e analisi territoriale è stato realizzato dallo staff dell’Università del Piemonte Orientale, che segue il corso, in collaborazione con il Centro di solidarietà della parrocchia San Francesco alla Rizzottaglia e ha visto impegnate tutte le realtà più importanti della città e del quartiere come testimoni privilegiati. Dopo un’introduzione sulla storia della Rizzottaglia, tenuta dal già sindaco di Novara e attuale presidente della Fondazione della Comunità del Novarese Ezio Leonardi presso la parrocchia San Francesco, i partecipanti hanno visitato nell’ordine: la scuola (presentazione a cura della dirigente scolastica Laura Panziera e il presidente dell’associazione “Noi del quarto circolo – Onlus” Marco Fontana); la sede Enaip e la Cittadella artigiani (presentazione a cura di Marzia De Marchi per Enaip e Amleto Impaloni per Confartigianato); la Cascina Rasario e la comunità Samuel (presentazione a cura di don Giuseppe) e il Villaggio Dalmazia (presentazione a cura di Ausilia Zanghirella). Al rientro presso la parrocchia di San Francesco alla Rizzottaglia il gruppo è stato salutato dall’Assessore alla Cultura del Comune di Novara, Paola Turchelli, che è anche residente al quartiere.
Tutti coloro che fossero interessati al progetto e alle iniziative che esso sta portando avanti possono contattare l’indirizzo mail: progetto.spedd@gmail.com. Ulteriori informazioni sono anche disponibili sul sito www.spedd.it.

Lucia Panagini